L’Acido Glicolico o acido idrossiacetico appartiene alla famiglia degli Alfaidrossiacidi di cui […]

Dai precedenti articoli abbiamo visto che l’olio di Neem è un prodotto […]

Nomi comuni: Neem, Margosa, olio di Neem Nome botanico: Azadirachta Indica Famiglia: […]

Acido Glicolico: peeling pelle, a cosa serve?

L’Acido Glicolico o acido idrossiacetico appartiene alla famiglia degli Alfaidrossiacidi di cui fanno parte anche gli acidi della frutta e l’acido citrico, l’acido malico e l’acido lattico.

L’Acido Glicolico è ricavato dallo zucchero di canna o dalla barbabietola o dall’uva immatura, ha una struttura più piccola degli altri acidi della stessa famiglia e questa caratteristica gli permette una maggiore penetrazione degli strati della pelle. Per questa caratteristica e per il suo pH l’Acido Glicolico è un efficace prodotto per il trattamento di esfoliazione e peeling della pelle che si rivela molto utile nei casi di pelle matura, acne, lentigo senili, macchie scure (melasma, cloasma), cicatrici e smagliature.

Per uso casalingo e nelle creme l’Acido Glicolico viene usato ad una concentrazione che lo rende sicuro (dall’8 al 10%), mentre a concentrazioni più elevate fra il 30% e l’80% viene usato solo da professionisti dermatologi ed estetisti con i giusti accorgimenti.

A cosa serve il peeling con l’Acido Glicolico?

In tutti quei casi in cui la pelle presenta danni ed inestetismi dovuti a rughe, macchie solari o melasma, macchie da acne e cicatrici, il peeling è una soluzione che dà risultati veramente ottimali se effettuato correttamente e con le giuste precauzioni.

Il peeling con l’Acido Glicolico penetrando lo strato corneo della pelle (il più superficiale) riesce a rimuoverlo eliminando le cellule morte e la iperpigmentazione, grazie ad una reazione che allenta i legami fra le cellule epiteliali superficiali.

Il risultato è di portare in superficie gli strati della pelle inferiori che sono ancora più integri, sani e luminosi. Le cicatrici, le rughe, le macchie e l’acne risultano notevolmente ridotti e la pelle ha un aspetto ringiovanito, rinnovato e brillante.

Il fattore che determina la reazione dell’Acido Glicolico con la pelle è il suo pH 1 che è molto acido a differenza del pH della pelle 5.5, ma essendo anche molto aggressivo se fatto reagire puro, nei trattamenti estetici si usa un Acido Glicolico tamponato che ha pH 3, si tratta cioè è di una soluzione tamponata con una base alcalina che regola il pH troppo acido.

Il peeling con l’Acido Glicolico può essere effettuato sia su una pelle giovane per risanare alcuni problemi estetici, sia su pelli mature per ridurre i segni dell’invecchiamento. E’indicato per le pelli grasse con pori aperti perché regola la produzione di sebo e raffina la grana della pelle.

Effetti collaterali dell’Acido Glicolico

L’Acido Glicolico è fotosensibilizzante, se ne sconsiglia l’uso se ci si espone al sole o durante l’estate. Impiegarlo solo con le dovute precauzioni e nei dosaggi sicuri, assicurandosi che la pelle sia protetta dal sole con creme ad elevato fattore.

Dopo il peeling con Acido Glicolico la pelle sembra più secca o tirante: è una sensazione normale, ma vanno applicate creme idratanti e con dei buoni principi attivi che possano aiutare il rinnovo epiteliale.

Avvertenze: l’Acido Glicolico è sconsigliato in gravidanza, allattamento, in presenza di Herpes simplex o acne con pustole.

Vedi Acido Glicolico Dr Kraut:

Posted in Bellezza e cosmesi | Tagged , , , , | Commenti disabilitati su Acido Glicolico: peeling pelle, a cosa serve?
Olio di Neem come antiparassitario per l’orto biologico

Dai precedenti articoli abbiamo visto che l’olio di Neem è un prodotto naturale che può essere utilizzato per risolvere molti problemi legati sia alla cura della persona (pelle e capelli), sia alla protezione degli animali domestici, sia come rimedio casalingo contro gli insetti, ma un altro importante e valido impiego dell’olio di Neem è come antiparassitario e fertilizzante naturale nell’orto biologico.

Infatti l’olio di Neem è l’ingrediente chiave di molti insetticidi e agisce come repellente e anti infestante delle uova degli insetti dannosi per le piante lasciando inalterati gli insetti benefici.

I benefici dell’olio di Neem sono numerosi e forniscono un’alternativa naturale ai pesticidi tossici.

Come produrre l’olio di Neem spray per le piante

– Olio di Neem 100ml;
– Acqua calda 900ml;
– Qualche scaglia di sapone di Marsiglia;
– Flacone con Spruzzatore.

Mescolare l’olio di Neem con l’acqua calda. Non usare più olio di Neem di quanto raccomandato; una concentrazione più alta non sarà più efficiente. Riempire un flacone spray o uno spruzzatore con l’olio Neem e la miscela di acqua calda. Aggiungere qualche scaglia di sapone di Marsiglia naturale.

Spruzzare ogni pianta colpita con la soluzione di olio di Neem. Assicurarsi di coprire tutti i lati della pianta, incluso il gambo e la parte inferiore delle foglie. Per mantenere la soluzione miscelata mentre si lavora, assicurarsi di agitare regolarmente lo spruzzatore.

Per chi preferisce, esiste anche la versione già pronta all’uso con trigger spray

Olio di Neem spray per piante

L’olio di Neem si può anche spruzzare attorno alla pianta in modo che il gambo della pianta possa assorbire la soluzione di olio di Neem.
Attenzione: evitare di non spruzzare le piante con olio di Neem se la temperatura esterna supera i 30°C. L’eccessiva temperatura può causare l’arricciamento delle foglie.

Il momento ideale per spruzzare l’olio di Neem è al mattino presto o alla sera.

Ripetere il processo ogni settimana per cinque settimane per liberare il giardino da insetti e per trattare i funghi indesiderati.

Olio di Neem per piante

Può essere una sfida trovare un pesticida sicuro e non tossico che funzioni per la gestione e l’eliminazione di parassiti indesiderati nel proprio giardino lasciando intatti gli insetti benefici.

A differenza di molti altri prodotti chimici naturali disponibili per la cura degli insetti del giardino, l’olio di Neem è un mezzo efficace per prendersi cura dei parassiti senza lasciare residui tossici. Funziona allo stesso modo della farina fossile, ma è persino più efficace nel respingere le infestazioni future.

1. Uccide gli acari di ragno
Quasi invisibili, gli acari dei ragni possono causare danni sostanziali alle tue piante. Uccidono le piante perforando le cellule della foglia e drenando il loro contenuto. Gli acari di ragno sono resistenti a un ampio spettro di insetticidi chimici commerciali, rendendo difficile sbarazzare il giardino dai fastidiosi parassiti.

Tuttavia, l’olio di Neem contiene l’Azadiractina, un ingrediente tossico per gli acari, che respinge le nuove infestazioni e funziona molto bene per sbarazzarsi degli acari di ragno. Funziona anche per distruggere gli ormoni negli acari, portando alla loro incapacità di maturare e riprodursi. Usando uno spray fogliare di olio di Neem si possono eliminare gli acari e salvare le piante dalla morte.

2. Sbarazzarsi di afidi
Si possono combattere gli afidi usando l’olio di Neem per il giardino.
I piccoli afidi dal corpo morbido usano le loro lunghe e sottili bocche per perforare i gambi, le foglie e altre parti delle piante e succhiare i fluidi della pianta, lasciandovi con foglie ingiallite e distorte e una crescita rachitica.

Esse liberano anche una sostanza appiccicosa conosciuta come melata, che è una muffa fuligginosa nera che attrae le formiche. Si possono tenere sotto controllo gli afidi, così come le formiche che si nutrono della melata, con un insetticida biologico di olio di Neem.

3. Uccidere le mosche bianche
Come gli afidi, può essere difficile liberare il tuo giardino di fastidiose mosche bianche e mosche . Tendono a gravitare verso piante vegetali calde, comprese melanzane, pomodori, peperoni, cavoli e patate dolci.

Spruzzare le piante colpite con insetticida Neem impedisce agli insetti di svilupparsi negli adulti, uccidendo la popolazione.

4. Controllare i coleotteri giapponesi
Le foglie scheletrate e la defogliazione totale sono segni rivelatori di un’infestazione di coleotteri giapponesi. Quando vedi per la prima volta segni di infestazione, spruzza le piante colpite con un insetticida di olio di Neem. L’olio di Neem aiuta a controllare i parassiti riducendo la loro capacità di nutrirsi delle piante.

5. Controllare le larve del prato
Le larve di prato, che sono lo stadio larvale degli scarafaggi giapponesi, sono molto distruttive per il tuo prato. Quando sono in questa fase di sviluppo, scavano sotto l’erba e mordicchiano sulle sue radici, lasciando sulla loro scia grossi punti marroni o nudi.

Per ottenere i migliori risultati, spruzza l’olio di Neem sul tuo prato la sera e riapplicalo dopo che piove. Spruzzare il terreno con l’olio di Neem inibirà la crescita delle larve e li manterrà lontano dal suolo. ( .. )

6. Sbarazzarsi di lumache
Se hai problemi con lumache che divorano la tua lattuga e altre colture a foglia, l’olio di Neem può aiutarti a liberare il tuo giardino da questi parassiti. Le lumache amano il terreno umido e argilloso e spesso possono essere trovate nascoste nelle siepi.

Spruzzare le piante con olio di Neem o usare un po’ di terreno, interferisce con i modelli riproduttivi delle lumache, causando una diminuzione della popolazione per un periodo.

7. Sbarazzarsi di Nematodi dannosi
Nematodi o lombrichi vivono nel terreno del tuo giardino e si nutrono delle radici delle tue piante, causando una riduzione della capacità della pianta di assorbire l’acqua e i nutrienti di cui hanno bisogno per sopravvivere a determinati stress come la siccità.

Per aiutare a liberarsi di questi insetti dannosi, puoi miscelare l’olio di Neem con il fertilizzante biologico che hai messo nel tuo giardino. Puoi anche usare olio di Neem per il suolo Neem per bagnare il terreno intorno al tuo giardino. Per migliorare il terreno del tuo giardino utilizzare fondi di caffè per il compostaggio e come fertilizzante.

8. Uccidere vermi del cavolo
I vermi cavolo sono piccoli bruchi verdi che decimeranno le tue piante di cavolo se non vengono trattate. Tendono ad abbandonare mucchi di foglie, scavando al centro dei cavoli, lasciando grandi buchi nelle foglie.

Spruzzare le foglie del cavolo con un insetticida a base di Neem ucciderà i vermi cavolo dopo che avranno ingerito le foglie trattate con Neem.

9. Eliminare le falene e le tarme
E’ possibile controllare le tarme e i bruchi di falene sulle piante con olio di Neem. I bruchi amano mangiare foglie, mele, noci, pere, mele cotogne e drupacee come pesche e prugne.

Per sbarazzarsi delle falene spruzzare gli alberi con olio di Neem all’inizio della stagione, continuando ogni settimana fino a quando non si nota una riduzione delle larve.

Vedi olio di Neem: Prodotti all’olio di Neem

Altri articoli sull’olio di Neem:
Olio di Neem utilizzi dalla A alla Z

Differenze fra olio di foglie di Neem e olio di semi di Neem

Olio di Neem Proprietà e come si usa

Posted in Benessere naturale, Oli Vegetali Puri | Tagged , , , | Commenti disabilitati su Olio di Neem come antiparassitario per l’orto biologico
Olio di Neem: proprietà e come si usa

Nomi comuni: Neem, Margosa, olio di Neem
Nome botanico: Azadirachta Indica
Famiglia: MELIACEAE

Per migliaia di anni, parti dell’albero di Neem sono state utilizzate per le sue proprietà medicinali e insetticide.

Considerato sacro dal popolo indiano, il leggendario albero Neem è diventato simbolo di buona salute e protezione, portando gli indiani a chiamarlo “farmacia del villaggio”.

Si dice che l’antica tradizione ayurvedica sia composta in gran parte da formulazioni che implicano l’uso di Neem in una forma o nell’altra.

Utilizzato in medicina, le proprietà correttive dell’Olio di Neem migliorano la salute e aumentano l’immunità.

Tradizionalmente, l’olio di Neem veniva usato per creare prodotti per la cura della pelle e dei capelli che calmavano la secchezza, riparavano i danni, eliminavano i batteri, eliminavano i pidocchi della testa e del corpo, prevenivano la calvizie e rallentavano l’ingrigimento dei capelli.

Il Neem è apprezzato per le sue foglie e noci, anche i ramoscelli e le cortecce sono usati nei villaggi indiani.

Proprietà dell’olio di Neem

L’olio di Neem viene spremuto a freddo dai semi interi ed è eccezionalmente ricco di nutrienti e principi attivi, per tale ragione ha un odore pesante, leggermente sgradevole, tuttavia è così efficace che vale la pena utilizzarlo.
Il Neem ha attività antibatterica e antifungina e proprietà idratanti e rigenerative, contiene vitamina E e acidi grassi essenziali.
L’azione antibatterica può essere spiegata dalla componente azadiractina della pianta, che è nota per distruggere la parete cellulare batterica e quindi inibire la crescita dei batteri.
Queste proprietà medicinali lo rendono ideale per trattare una varietà di condizioni della pelle come l’acne, l’eczema, la psoriasi, la scabbia e il piede degli atleti .

Recenti studi hanno dimostrato che il Neem è efficace nel ridurre la gengivite indotta dalla placca e nell’invertire la malattia parodontale quando usata come risciacquo della bocca. La polvere di foglie di Neem può essere utilizzata come polvere per i denti ed è efficace se mescolata con polveri di erbe astringenti e / o bicarbonato di sodio. L’olio di Neem massaggiato sul cuoio capelluto ha notevoli benefici fra i quali l’eliminazione della forfora e viene spesso usato come ingrediente in saponi medicati e prodotti per la cura dei capelli organici e shampoo.

Nel giardino, il Neem si distingue come un insetticida e repellente per insetti altamente efficace, ma non tossico.

Il Neem contiene più di 25 composti attivi che identificano gli insetti da combattimento repellenti. Il Neem funziona anche come un sistemico che viene assorbito nella pianta da ingerire alimentando gli insetti. Molti insetti benefici NON sono danneggiati dal Neem perché non si nutrono dalla pianta.

AZADIRACHTIN è noto per essere uno dei due principali costituenti attivi derivati ​​dai semi di Neem.
Protegge l’albero Neem con i suoi composti insetticidi e fungicidi. Determina la qualità dell’olio di Neem in base alla sua percentuale.

OLIO DI NEEM PER LA PELLE

Utilizzato per via topica, l’olio di Neem può lenire la pelle arrossata, pruriginosa, infiammata associata a disturbi come acne, bruciature, rosacea, eczema, psoriasi ed eruzioni cutanee tra gli altri. L’olio di Neem funziona come sostituto naturale dei prodotti anti-età e come agente protettivo contro i danni alla pelle causati dai raggi UV. Penetra profondamente la pelle per ripristinare l’idratazione, migliorare l’elasticità, leviga le rughe, stimola la produzione di collagene e guarisce le ferite causate dall’eccessiva secchezza.
Riduce il rossore della pelle e fa risaltare una luminosità sana. La sua capacità di sbloccare i pori e i follicoli mentre lenisce la pelle irritata senza lasciare residui grassi rende l’olio di Neem un agente efficace per la pelle predisposta all’acne; previene il ritorno dell’acne eliminando i batteri che lo causano, eliminando le impurità, stringendo i pori e uniformando il tono della pelle. Ammorbidisce la pelle e la rende elastica.

OLIO DI NEEM PER I CAPELLI

Usato nei capelli, l’olio di Neem rimuove naturalmente la forfora e bilancia il pH naturale dei capelli, prevenendo la futura forfora. Non solo districa i capelli, ma previene l’assottigliamento dei capelli causato da inquinamento, stress o farmaci favorendo la crescita di capelli più forti e più domati.
L’applicazione regolare dell’olio di Neem sul cuoio capelluto idrata i capelli dalla radice alla punta, mantiene la salute del cuoio capelluto e ripara le doppie punte, che possono arrestare lo sviluppo della crescita dei capelli e creare l’effetto crespo. L’olio di Neem può ringiovanire e fortificare i capelli opachi e crespi, condizionandoli per ridonare lucentezza e forza.

OLIO DI NEEM IN MEDICINA

L’olio di Neem è usato in medicina perché contiene componenti che prevengono ed eliminano le infezioni fungine.
Lenendo l’irritazione e sradicando i batteri che li causano, l’olio di Neem può calmare i disturbi della pelle come batteri, il piede d’atleta, i funghi delle unghie e le ferite. Soffocando i parassiti che vivono sulla pelle, sradica efficacemente disturbi come la scabbia e i pidocchi. Quando applicato a ferite minori, l’olio di Neem riduce l’infiammazione e facilita una guarigione più rapida aumentando il flusso di sangue verso l’area e contribuendo a creare fibre di collagene, che rafforzano, rassodano e modellano la pelle.

Riepilogando, l’olio di Neem ha molte proprietà terapeutiche:

– per uso COSMETICO: antinfiammatorio, antiossidante, astringente, regolatore, pediculicida, idratante;

– per uso MEDICINALE: antibatterico, antivirale, antinfiammatorio, antimicotico, antisettico, antistaminico antistaminico, analgesico, astringente, antielmintico, diuretico, emmenagogo, febbrifugo, parassiticida, pediculicida.

Metodi di preparazione e dosaggio

Per l’uso nella cura della pelle per infezioni batteriche e fungine, acne, eczema, psoriasi, scabbia e piede di atleti diluire con olio di cocco o altri oli vegetali in una soluzione dal 10 al 20%.
Per trattare i parassiti come acari, scabbia e pidocchi applicare piena forza alla zona interessata 2 o 3 volte al giorno.
L’olio di Neem è un repellente naturale contro le zanzare, le mosche e i parassiti del giardino e uccide le pulci e le zecche sugli animali domestici. Basta aggiungere una piccola quantità allo shampoo del proprio animale domestico. Le foglie di Neem in polvere possono anche essere aggiunte per il trattamento della pelle, per le preparazioni per i capelli e utilizzate nel dentifricio.

Effetti collaterali dell’olio di Neem : l’olio di Neem non irrita la pelle, ma ha un odore chiaramente terroso che alcuni troveranno sgradevole. Non usare su bambini piccoli o donne che allattano. Grandi dosi possono essere tossiche se prese internamente. Il Neem può reagire con alcuni farmaci, consultare il medico prima dell’uso.

Vedi olio di Neem: Prodotti all’olio di Neem

STORIA DELL’OLIO DI NEEM

Il nome “Neem” ha le sue radici nella parola sanscrita “nimba”, che significa “donatore di buona salute”. È stato anche chiamato “Ravisambha”, che significa “effetti del raggio di sole nel fornire salute”. Nei testi indù, vale a dire i Veda, Neem è indicato come “Sarva Roga Nivarini”, che significa “uno che cura tutti i mali e le malattie”.

Soprannominato il “lillà indiano” e l’albero “Margosa“, e creduto di avere origini divine, si dice che l’albero di Neem fosse un rifugio sicuro per il sole quando, secondo la mitologia indiana, doveva sfuggire ai poteri maligni di demoni. Un’altra leggenda indiana racconta la storia di come alcune gocce di Amrita, che significa “ambrosia” o “elisir di immortalità”, cadessero sull’albero di Neem mentre veniva portato in Cielo, stabilendo così ulteriormente il suo incontro con la divinità. Si credeva che una persona che avrebbe piantato almeno tre alberi Neem nella sua vita sarebbe stato garantito un posto in Paradiso.

Considerato sacro dal popolo indiano, il leggendario albero Neem è diventato simbolo di buona salute e protezione. Come tale, era usato per proteggere cibo e cereali e fungeva da pesticida naturale e fertilizzante. Il venerato albero di Neem ha fornito il comfort fisico sotto forma di ombra contro il sole rigido e ha naturalmente respinto insetti e insetti per coloro che siedono sotto il suo baldacchino. Utilizzato in medicina, le sue proprietà correttive hanno rafforzato la salute e aumentato l’immunità. La sua vasta gamma di benefici, che supera di gran lunga l’utilità di altri alberi, ha reso l’albero Neem un aspetto integrante della vita indiana ed è diventato strettamente associato alla storia della civiltà indiana.

Si ritiene che l’ Azadirachta indica botanical, meglio conosciuto come Neem Tree, sia originario dell’India o della Birmania. Quando è stato scoperto che l’albero può prosperare in qualsiasi regione calda e asciutta, gli indiani migratori l’hanno introdotta in altre terre tra cui Africa, Figi, Mauritius, Malesia, Indonesia, Thailandia e Cambogia. La sua resistenza alla siccità e la sua tolleranza al calore sono fattori che contribuiscono alla sua lunga durata di vita fino a 200 anni.

Nel corso della storia, diversi elementi del variegato albero Neem sono stati utilizzati per effettuare trattamenti di bellezza a base di erbe, insetticidi e trattamenti di primo soccorso per numerosi disturbi della pelle. A meno che non siano esposti a forti siccità o al gelo, queste foglie sempreverdi sono disponibili tutto l’anno. Anche se i suoi semi, o “noci”, sono ampiamente conosciuti per la produzione dell’olio benefico, la corteccia, le foglie, le radici, i fiori e i frutti dell’albero vengono usati anche per fare la medicina applicata localmente. Talvolta queste parti venivano ingerite sotto forma di infusi di tè, come suggerito nell’antica tradizione ayurvedica, che si dice che sia composta in gran parte da formulazioni che implicano l’uso di Neem in una forma o nell’altra. I ramoscelli dell’albero erano usati per mantenere l’igiene orale e le foglie erano usate nelle insalate o venivano cucinate insieme alle verdure.

Quando il vento soffiava attraverso gli alberi Neem e nelle case circostanti, si credeva che i venti portassero con sé le proprietà anti-batteriche dell’albero, mantenendo le case libere dai batteri e fornendo ai residenti una fresca brezza nei mesi estivi. Il bestiame e il bestiame sono stati nutriti con foglie di Neem per il soccorso medico dai disturbi e il terreno è stato fertilizzato con semi, foglie e corteccia che sono tutti raddoppiati come pesticidi. Tradizionalmente, i derivati ​​dell’albero di Neem sono stati utilizzati per via topica per affrontare disturbi quali febbre, problemi respiratori, infezioni da tetano, reumatismi, artrite, ittero, malaria, tigna, pidocchi, infezioni fungine e batteriche della pelle, scabbia, orticaria, eczema, psoriasi, e malattie gastrointestinali. Storicamente, l’olio di Neem è stato usato anche come contraccettivo topico.

Tra tutti i prodotti al Neem commercialmente disponibili, l’olio di Neem è considerato il più importante per l’agricoltura biologica e i farmaci. Gli innumerevoli usi dell’olio di Neem portarono gli indiani a dare all’albero il soprannome di “farmacia del villaggio“. Gli indiani usavano infatti tradizionalmente sia l’olio che le altre parti dell’albero per le sue proprietà naturali di repellente per insetti e per eliminare i pidocchi e la forfora. Capirono che l’uso del Neem può anche prevenire la calvizie, rallentare l’ingrigimento dei capelli, lenire la pelle, rimuovere i batteri ed essere aggiunto ai prodotti per la cura della pelle.
Molti di questi usi rimangono rilevanti oggi, rendendo l’olio di Neem una delle scelte più popolari per la produzione di saponi, cosmetici e oli da massaggio.

Altri articoli sull’olio di Neem:
Olio di Neem utilizzi dalla A alla Z

Differenze fra olio di foglie di Neem e olio di semi di Neem

Posted in Bellezza e cosmesi, Benessere naturale, Oli Vegetali Puri | Tagged , , , , , , , | Commenti disabilitati su Olio di Neem: proprietà e come si usa
Henne ed Erbe Phitofilos: prodotti 100% naturali

Abbiamo scelto un’altra azienda italiana che apprezziamo molto per la loro filosofia e criteri di produzione; la Phitofilos si distingue per la completa gamma di prodotti naturali per la cura dei capelli, un’offerta vasta di erbe tintorie in polvere, hennè puri, impacchi per capelli, shampoo e balsamo, gelatine vegetali e quant’altro per non farsi mancare nulla nel trattamento di cute e capigliatura.

Fra i prodotti, alcuni di nicchia, non facili da trovare come le polveri di Ziziphus, Altea, Campeggio, Fieno greco, Neem, Ibisco…

Ogni polvere ha delle peculiarità specifiche per mantenere i capelli veramente in salute, senza alcun bisogno di ricorrere a prodotti chimici per lo più nocivi e non risolutivi.

Alcune soluzioni ai problemi più comuni

Le soluzioni per i problemi di eccesso di sebo sono: l’ impacco seboequilibrante, la polvere di Neem, il Fieno greco, ma anche il semplice Hennè neutro che ha il suo potere riequilibrante e ristrutturante.

Le soluzioni per i capelli secchi, sfibrati, trattati sono: la polvere di Altea (Malva bianca), l’impacco emolliente, lo shampoo nutriente Gocce d’oro, il balsamo ristrutturante Gocce di Seta.

Le soluzioni per capelli fragili e tendenti alla caduta sono: l’impacco rinforzante, polvere di Neem, lo Ziziphus (Sidr), il Fieno greco.

Perché abbiamo scelto i prodotti Phitofilos?

Abbiamo scelto i prodotti Phitofilos perché come noi valorizzano la natura, promuovono lo stile di vita sano e il rispetto dell’ambiente con la scelta di ingredienti biologici. Grazie alla selezione di prodotti per tutte le esigenze permettono di risolvere i diversi problemi legati alla cute e ai capelli, compresa la tinta che è uno dei trattamenti più consueti e costanti a cui sottoponiamo i nostri capelli. Se si scelgono prodotti sbagliati, nocivi, aggressivi, non ne risente solo il capello, ma anche la nostra salute, per questo avere un’alternativa valida come gli Hennè per tingersi i capelli è importantissimo.

I prodotti Phitofilos sono controllati e verificati rigorosamente attraverso il Patch Test, sono VeganOk, sono biologici, alcuni sono Nickel Tested ed hanno certificazioni AIAB e QC.

Dopo tutto questo non potevamo fare a meno di proporli alla nostra clientela, considerando anche la nostra preferenza per le realtà italiane che hanno voglia di crescere in qualità!

Posted in Bellezza e cosmesi, Recensione prodotti cosmetici | Tagged , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Henne ed Erbe Phitofilos: prodotti 100% naturali
Tinture per capelli non nocive

Tinta Fluida semi-permanente 75ml – L’Albero del Colore – Naturlab.


Colorazione, di tipo semipermanente e di facile applicazione.

Consigliata ai soggetti intolleranti alle comuni tinte ad ossidazione e a tutte quelle persone che vogliono ravvivare ed intensificare il colore naturale/artificiale.

Copre con dolcezza i capelli bianchi in tutta tranquillità, lasciandoli morbidi, vellutati e brillanti, donando loro corpo e robustezza. Svolge un’azione riequilibrante e protettiva sul cuoio capelluto.

Nella formulazione NON sono state utilizzate: PARAFENILENDIAMMINA, RESORCINA, AMMONIACA, ACQUA OSSIGENATA, PARABENI. La procedura eseguita per la messa a punto del prodotto utilizza principi attivi di origine vegetale, come Aloe Vera, estratti di Camomilla, Miglio e Hennè.

La gamma di 29 nuances può dare nuova vita, schiarire o scurire i vostri capelli, donandogli nello stesso tempo un colore armonioso, naturale, luminoso e permanente.

Il rischio di reazione allergica è estremamente ridotto.

NON contiene:

– Ammoniaca

– Acqua ossigenata

– Resorcina

– Parafenilendiammina

– Parabeni

– NICKEL TESTED

SOSTANZE FUNZIONALI

Collagene vegetale: ristrutturante naturale che dona ai capelli morbidezza e lucentezza.

Aloe vera: ammorbidente che svolge un’azione protettiva della cute grazie alle sue proprietà salutari è utlizzata da secoli per la cura della bellezza.

Olio di Marula: idratante, ammorbidente, rigenerante, anti-age e riparatore.

Estratti di camomilla: lenitivi e addolcenti, donano lucentezza e riflessi sempre vivi.

Miglio: energetico, nutriente e ricco di elementi rivitalizzanti.

Hennè: dona ai capelli protezione rendendoli splendenti e svolge un’azione normalizzante sul cuoio capelluto.

Vitamine E e C: grazie alle loro proprietà antiossidanti aiutano a rallentare i processi di invecchiamento.

CONSIGLIATA

– Per tingere i capelli, donare nuove sfumature e per la copertura dei capelli bianchi con un prodotto che rispetta la sensibilità della cute.

– Per chi è soggetto ad allergie ed irritazioni con altre tinture tradizionali.

MODO D’USO

Agitare molto bene il flacone prima dell’uso; applicare direttamente sui capelli precedentemente lavati (con Shampoo Nutritivo “L’albero del Colore”) ben tamponati ed asciugati, assicurandovi che tutta la chioma sia ben satura di prodotto; coprire con cuffia e lasciare in posa 40 minuti o più; massaggiare il cuoio capelluto, aggiungere un po’ di acqua tiepida e continuare a massaggiare fino a formarsi una soffice schiuma; sciacquare abbondantemente con acqua tiepida finché il risciacquo non sarà completamente limpido, non fare ulteriori shampoo; asciugare a piacere.

Posted in Recensione prodotti cosmetici | Tagged , | Commenti disabilitati su Tinture per capelli non nocive
Come usare l’olio di Tea tree per i brufoli

L’olio essenziale di Tea Tree è un eccezionale antibatterico, antimicotico e cicatrizzante naturale.
Come già abbiamo scritto nel nostro precedente articolo:Utilizzi dell’Olio essenziale di Tea Tree Melaleuca quest’olio essenziale si ricava dalla Melaleuca alternifolia (detta anche “Albero del Tè”), una pianta della famiglia delle Mirtaceae originaria dell’Australia orientale.

Risulta efficace contro diversi problemi fra cui brufoli, pelle grassa e acne sui quali esercita azione dermopurificante.

Come usarlo per trattare i brufoli

Per evitare che possa risultare irritante (anche se è uno dei pochi oli essenziali molto ben tollerato puro), è meglio diluirlo in altri prodotti.

1) Uno dei modi per trattare i brufoli è quello di usare un cottonfioc imbevuto di acqua e olio essenziale di Tea Tree e applicarlo sui foruncoli più persistenti.

2) Aggiungere indicativamente 2 gocce di olio essenziale di Tea Tree alla crema viso che si utilizza per la notte.

3) Aggiungere 1-2 gocce di olio essenziale di Tea Tree al tonico viso da applicare dopo aver struccato e/o deterso il viso.

4) Fare una maschera viso settimanale con argilla verde e olio essenziale di Tea Tree. In una ciotola di ceramica o vetro mettere due cucchiai di argilla verde, aggiungere acqua per diluire l’argilla e renderla cremosa, aggiungere 4-5 gocce di olio essenziale di Tea Tree e a piacere un cucchiaino di aceto di mele o di miele. Quando il composto è ben miscelato e omogeneo applicare la maschera per 20 minuti.

5) Quando si hanno parecchi brufoli, per un’azione d’urto, si può detergere quotidianamente il viso con una garza sterile imbevuta in acqua distillata e poche gocce di Tea Tree oil.

6) Per lenire l’infiammazione si può applicare con un dischetto struccante qualche goccia di olio di Calendula puro con 1 goccia di olio essenziale di Tea Tree.

7) Applicare Gel di Aloe vera con l’aggiunta di qualche goccia di Tea tree. Aiuta a lenire arrossamenti e prurito.

Attenzione:

    – NON usare l’olio essenziale durante il giorno perché potrebbe essere fotosensibilizzante.
    – NON schiacciare i brufoli ed evitare di toccarli continuamente con le mani perché peggiora l’infiammazione e diffonde la comparsa di nuovi foruncoli.

I consigli qui esposti hanno carattere informativo e non sostituiscono il parere di un medico.

Vedi Olio essenziale di Tea Tree Puro Esi 25ml

Posted in Bellezza e cosmesi, Gli oli essenziali | Tagged , , , | Commenti disabilitati su Come usare l’olio di Tea tree per i brufoli
Tinta capelli senza ammoniaca, resorcina, ppd – L’Albero del Colore

Per la copertura dei capelli bianchi si deve ricorrere spesso alle tinte chimiche poiché non sempre si trovano soluzioni alternative valide. Ci sono infatti casi in cui l’henné e le erbe tintorie non sono di gradimento, oppure non hanno la stessa resa su alcuni tipi di capelli, o anche solo perché non si ha il tempo per l’applicazione e la posa che è necessariamente più lunga.

Purtroppo, però, sempre più persone risultano intolleranti o allergiche ad alcuni componenti delle classiche tinture chimiche come l’ammoniaca, la resorcina e il PPD (Parafenilendiammina).
Per tali motivi è importante scegliere con attenzione il prodotto per la colorazione dei capelli.

Alcuni produttori hanno ideato delle linee di tinte che riducono al minimo il rischio di reazioni allergiche.

Fra questi segnaliamo la Naturlab con la sua Linea Tinta in crema L’Albero del Colore

La Tinta in crema permanente L’Albero del Colore NON contiene:

– Ammoniaca

– Resorcina

– Parafenilendiammina

– Parabeni

– Allergeni della Profumazione

– NICKEL TESTED

E’ una colorazione, di tipo permanente e di facile applicazione.

La sua esclusiva formula, Senza Parafenilendiammina, Resorcina, Ammoniaca, Parabeni ed Allergeni nella Profumazione, ne fanno una colorazione innovativa e rispettosa dei principi Naturali, offrendo, comunque, la soluzione ideale per la copertura dei capelli bianchi.

La gamma di nuances può dare nuova vita, schiarire o scurire i vostri capelli, donandogli nello stesso tempo un colore armonioso, naturale, luminoso e permanente.

In 17 colorazioni, garantisce una copertura del 100% dei capelli bianchi e ravviva il capello che diventa più luminoso e docile al pettine.

Il rischio di reazione allergica è estremamente ridotto.

La confezione contiene:

– 1 tubo crema colorante 60ml;

– 1 flacone latte rivelatore 60ml;

– 1 shampoo nutritivo;

– 1 crema ristrutturante;

– un paio di guanti;

– foglietto illustrativo.

SOSTANZE FUNZIONALI

– Collagene vegetale – ristrutturante naturale che dona ai capelli morbidezza e lucentezza.

– Aloe vera – ammorbidente che svolge un’azione protettiva della cute grazie alle sue proprietà salutari è utlizzata da secoli per la cura della bellezza.

– Olio di Marula: idratante, ammorbidente, rigenerante, anti-age e riparatore.

– Estratti di camomilla: lenitivi e addolcenti, donano lucentezza e riflessi sempre vivi.

– Miglio: energetico, nutriente e ricco di elementi rivitalizzanti.

– Hennè: dona ai capelli protezione rendendoli splendenti e svolge un’azione normalizzante sul cuoio capelluto.

– Olio di cocco: setifica, lucida e ammorbidisce la struttura capillare.

– Vitamine E e C: grazie alle loro proprietà antiossidanti aiutano a rallentare i processi di invecchiamento.

– Gradevole profumazione fiorita.

LATTE RIVELATORE

Lo speciale LATTE RIVELATORE è formulato per ottenere risultati meravigliosi in abbinamento con l’ALBERO DEL COLORE Tinta Permanente. La sua formulazione è arricchita con alfa-bisabololo, principale componente dell’olio essenziale ottenuto dai fiori di camomilla (Matricaria Recutita) dalle proprietà lenitive, addolcenti, calmanti e disarrossanti, per garantire alla cliente finale un servizio in assoluto comfort.

Il LATTE RIVELATORE è completamente privo di profumo e l’uso abbinato con TINTA PERMANENTE garantisce:

– perfetta aderenza della miscela;

– copertura totale dei capelli bianchi;

– massima brillantezza e tenuta del colore nel tempo;

– sviluppo perfetto dell’azione schiarente;

– riduzione del rischio di irritazione.

CONSIGLIATA

– Per tingere i capelli, donare nuove sfumature e per la copertura dei capelli bianchi con un prodotto che rispetta la sensibilità della cute.

– Per chi è soggetto ad allergie ed irritazioni con altre tinture tradizionali.

MODO D’USO

La Tinta Permanente va applicata sui capelli asciutti e ben spazzolati.

Spremere il tubetto di crema colorata nel flacone di Latte Rivelatore, agitare bene il prodotto fino ad ottenere una miscela omogenea.

Staccare la linguetta facendola oscillare avanti e indietro, applicarlo direttamente sui capelli partendo dalle zone più bianche e distribuire uniformemente su tutta la capigliatura, assicuratevi di aver ben impregnato tutta la chioma. Lasciate in posa da 35/40 minuti.

Esaurito il tempo di posa, indossare i guanti in dotazione, massaggiare dolcemente con movimenti lenti e circolari, aggiungere poche gocce di acqua tiepida e continuare con il massaggio fino a formarsi una soffice schiuma.

Ora, sciacquare abbondantemente con acqua tiepida, fino a quando il risciacquo non risulti trasparente.

Fare lo shampoo e la crema L’albero del Colore che trovate all’interno.

Procedere alla normale messa in piega.

Vedi le nuances disponibili qui

Posted in Bellezza e cosmesi, Recensione prodotti cosmetici | Tagged , , , | Commenti disabilitati su Tinta capelli senza ammoniaca, resorcina, ppd – L’Albero del Colore